Attestazione di Capacità Finanziaria per Istituti di Vigilanza e Investigazione

Attestazione di capacità finanziaria per istituti di vigilanza

Per operare come Istituto di Vigilanza e di Investigazione in base al D.M 269/2010 dal 15 Marzo 2011 è obbligatoria una Cauzione/Fideiussione che viene definita in base alle classi della propria attività e dal numero di abitanti della zona di appartenenza dove viene svolta la normale operatività quotidiana. Le prefetture di appartenenza richiedono una Fideiussione Bancaria, ma in mancanza di suddetta accettano anche un’Attestazione di Capacità Finanziaria che deve essere emessa da un istituto regolarmente autorizzato alla emissione di Fideiussioni o Polizze assicurative.

E’ opportuno specificare che dall’ 8/7/2013 con la relativa alla circolare del ministero dell’interno del 03/06/2013 viene enunciato che:

Il settore delle Fideiussioni si trova in un periodo di transizione per l’applicazione di una nuova normativa, varata già nell’agosto 2010, ma per la quale la Banca d’Italia non ha ancora terminato di definire i decreti attuativi

In data 3/6/2013 il ministero dell’interno ha emanato una circolare in cui afferma che, ai fini delle cauzioni fideiussorie ex art. 137 Tulps, non possono essere accettate fideiussioni nè di Confidi ex art 155 comma 4, nè di società ex. Art. 106. In questa circolare si afferma che le prefetture dovranno accettare unicamente le fideiussioni emesse da società iscritte all’albo degli intermediari ex art 107 e da compagnie di Assicurazione iscritte al ramo cauzioni IVASS.

RICHIEDI ORA UN PREVENTIVO SENZA IMPEGNO

OTTIENI LA TUA ATTESTAZIONE DI CAPACITÀ FINANZIARIA

Affidati al nostro staff troveremo la soluzione adatta alle tue esigenze